Via Vecchio Ospedale

  • mappa
  • foto-18
  • foto-19
  • foto-20
  • foto-21
  • foto-22
  • foto-23
  • foto-24
  • foto-25
  • foto-26
  • foto-27

ANTEFATTO:

Cassino 22 ottobre 2013
Al  Sig. Sindaco (Uff. Manutenzione)
SEDE
All’ Ufficio della Procura della Repubblica
CASSINO

 

OGGETTO: Strada Comunale via Pinchera (traversa, via ex Vecchio Ospedale)

Si pone alla cortese attenzione lo stato di completo abbandono in cui si trova il tratto stradale in oggetto e la relativa pericolosità.
Sono diversi mesi che una perdita di acqua invade continuamente la sede stradale, perdita che sicuramente nel periodo invernale ghiaccerà mettendo in serio pericolo chi transita (foto 23–26) .
Altro punto molto pericoloso è la mancanza di una protezione adeguata (guard rail) al confine della particella 132 (da fosglio catastale allegato); con il passare degli anni sta cedendo il terreno che sorregge il manto stradale, perchè sprovvisto di un muro di contenimento (foto 24-25).
Così come il terreno della particella 240 (da foglio catastale allegato), sempre per mancanza di un muretto di contenimento e della scarsa manutenzione, quando si verificano piogge abbondanti, riversa sul manto stradale terriccio, che rende l’asfalto estremamenre scivoloso (foto 23) e pietre anche di dimensioni rilevanti.
Dopo il passaggio della nuova conduttura dell’acquedotto, che in alcuni tratti è scperta (foto 22), si aprono in continuazione buche (foto 20-21) che mettono a dura prova le auto e cose. Negli anni, altri lavori fatti dal Comune e da società private, riasfaltando, o meglio rattoppando in modo approssimativo, hanno ridotto la strada allo stato attuale (foto 23-26-27).
Visto che,  una precedente segnalazione, (dell’11 giugno 2011 prot. n° 27071), non ha avuto riscontro, si invia copia di questo documento all’Ufficio della Procura della Repubblica di Cassino, nel caso in cui si dovessero verificare incidenti a cose o a persone, si procederà per vie legali.

Alla presente si allega:

  1. Documentazione fotografica stato attuale
  2. Copia della segnalazione avvenuta l’11 giugno 2011
  3. Documentazione fotografica relativa alla segnalazione dell’11 giugno 2011
  4. Stralcio planimetrico del tratto stradale in oggetto.
  5. Stralcio planimetrico catastale con evidenziate le particelle 132 e 240

Distinti saluti
Ermanno Capuano

16 luglio 2015:

In seguito a questa segnalazione, furono fatti alcuni lavori sulla condotta idrica, lavori urgenti per ripristinare la viabilità bloccata dalla voragine che si era formata, tralasciando comunque alcuni tratti dove la stessa condotta idrica è ancora visibile in superficie.
Ad oggi ancora nulla è stato fatto in merito alla messa in sicurezza del tratto visibile nelle foto (foto 24-25), dove si evidenzia il pericolo dovuto alla mancanza di una protezione (guard rail), ma soprattutto alla mancanza di un muro di contenimento per impedire il cedimento della carreggiata, soggetta al traffico di mezzi pesanti quali i camion della raccolta differenziata. Inoltre la strada che nel suo ultimo tratto si trasforma in scalette è ormai piena di piante che crescono a dismisura, rendendo quest’ultimo tratto impraticabile (foto 18-19).
Sono tornato più volte, negli uffici comunali preposti, qualche tecnico mi aveva dato anche un appuntamento per visionare la situazione, ma come potete immaginare all’appuntamento non si è presentato nessuno. Quello che si chiede non è un favore o una cortesia personale, ma un diritto!! Ora c’è anche la TASI, la tassa che riguarda i servizi comunali e tra questi anche la manutenzione stradale!! Quindi: diritti e doveri!

Lascia una risposta