Abbiamo fatto il bis

  • foto-01
  • foto-02
  • foto-03
  • foto-04
  • foto-05
  • foto-06
  • foto-07

Insieme all’ex Colonia Solare, anche l’ex Mercato Coperto, diventerà sicuramente un nuovo “monumento” allo spreco di denaro pubblico nella nostra città. Ormai il cantiere è fermo da tempo, ogni volta che si da inizio ad una nuova opera pubblica, c’è sempre qualcosa che non va per il verso giusto e tutto si blocca. E’ mai possibile che un Ufficio Tecnico, prima di distruggere qualcosa di già esistente, non controlli accuratamente se tutto è in regola, per non ritrovarsi con un nuovo cantiere fermo?

Lascia una risposta